Il mondo interiore dell'anziano raccontato da una pedagogista.

05.06.2016 19:20

Il libro “Nuvole perdute” nasce da un progetto rivolto all’assistenza domiciliare nella terza età e al quale l’autrice – forte della sua esperienza nei centri di aggregazione - ha collaborato e il cui obiettivo era il “riempire” la solitudine, la malinconia di persone anziane nel corso delle giornate. In un paese come il nostro dove diminuendo la natalità, aumenta di contro la popolazione anziana, cresce il bisogno di realizzare dei progetti per far si che la vita dell’anziano sia meno di routine e ricca di socializzazione e attività condivise con coetanei. Il libro è una raccolta epistolare riguardante il mondo interiore di ciascun anziano; pensieri sul mondo, su se stessi, sui legami affettivi costruiti nel corso dell’esistenza. Racconti di momenti che l’anziano condivideva con chi sapeva ascoltare le esperienze passate (l’anziano ricorda maggiormente le più lontane nel tempo come fossero oggi), una “spalla” amica cui confidare i propri stati d’animo, le paure, i disagi. L’autrice pedagogista Patrizia Gerbino è stata una di quelle “spalle” e col suo agire empatico e dedito all’ascolto del quale ha fatto “tesoro” in questo libro dal profondo significato interiore. Il titolo stesso - “Nuvole perdute” - è una chiara metafora sull’animo dell’anziano: un animo che vaga interiormente alla ricerca di sé tra stati umorali positivi o negativi e che nel contempo si perde, perché questo vagare deve avere una meta e cioè: condividere quanto si “sente” con chi accoglie l’ascolto. Leggere questo libro è come ascoltare questi pensieri dalle vive voci dei narranti, un modo per comprendere come il vissuto fatto di gioie e dolori abbia “scavato” nell’anima di queste persone. L’anziano chiama “Nuvola perduta” l’autrice del libro e nelle righe finali infatti:“Ho scritto ancora per te, nuvola perduta, perché altrove la tua pioggia farà crescere e germogliare quel frutto che si chiama amore”… Una “nuvola” che lui non può più avere, ma che potrà continuare a dare amore a chi nella vita ne ha bisogno.

 

Dott. ssa Silvia Ferrari

Pedagogista

                     

 

 

 

 

Privacy Policy